PARIGI, SEDE CENTRALE UNESCO 31/05/2016 – “GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DIETA MEDITERRANEA E DEI BENI CAMPANI PATRIMONIO UNESCO”

Proiezione del documentario “Mediterranean Diet example to the world”

La Dieta Mediterranea è stata riconosciuta patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO in quanto modello culturale sostenibile ed esportabile, basato sul legame tra paesaggio-cibo-salute. I suoi valori fondanti e il suo nesso indissolubile con il territorio Campano dal quale trae origine, sono stati l’oggetto di dialogo della Giornata Internazionale della Dieta Mediterranea e dei Beni Campani Patrimonio UNESCO che si è tenuta martedì 31 maggio 2016 presso la Sede Centrale dell’UNESCO a Parigi.

L’evento si è configurato come un percorso di confronto e di scoperta dei territori della Dieta Mediterranea e delle sue materie prime. In tale contesto, si è svolto il Convivio Mediterraneo, un’occasione per favorire uno scambio di idee sulle modalità di promozione della Dieta Mediterranea come strumento di sviluppo culturale, economico e turistico dei suoi Paesi portavoce. La denominazione Convivio, dal latino convivium, attribuisce all’incontro, la connotazione di una sorta di “banchetto” ideale in cui i commensali  si incontrano per condividere una pietanza centrale, la Dieta Mediterranea appunto, accompagnata  da conversazioni, dialoghi, esposizioni e performance che ne arricchiscono la fruizione.

Il Convivio si è aperto con una tavola rotonda incentrata sulle possibili strategie di cooperazione atte al mantenimento del riconoscimento UNESCO e alla valorizzazione di tale stile di vita come perno dello sviluppo economico dei territori interessati. L’Ambasciatore Francesco Caruso, consigliere del presidente della Regione Campania per le attività internazionali e beni Unesco, ha inaugurato l’evento presentando la proiezione del docu-film “Mediterranean diet example to the world” per la regia di Francesco Gagliardi, prodotto da Stefania Capobianco della FG Pictures, ospiti della giornata, presenti alla tavola rotonda insieme ai rappresentati di 180 Paesi provenienti da tutto il mondo.

Nella sua opera, il regista, fortemente legato al territorio campano, conduce lo spettatore in un percorso di riscoperta di luoghi e sapori. Il sito archeologico di Paestum, la cittadina di Velia, le meravigliose Grotte di Pertosa e i rigogliosi paesaggi cilentani definiscono la geografia di una regione variegata e caleidoscopica, madre dei prodotti tipici della Dieta Mediterranea.

I partecipanti al Convivio hanno accolto con entusiasmo il documentario e apprezzato la capacità del regista di raccontare, tramite la potenza evocativa delle sue immagini, l’idea di Dieta Mediterranea, patrimonio inestimabile per l’umanità, esportabile in tutto il mondo.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Pubblicato il 4 giugno 2016, in Cinema con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: